quando sarò grandeUn albo illustrato dedicato al papà e da cui emergono sentimenti forti come la protezione, attaccamento e fiducia in sé stessi è Quando sarò grande”, di Astrid Desbordes e Pauline Martin, pubblicato dalla casa editrice La Margherita.

Della stessa casa editrice è stato pubblicato un altro albo illustrato, “Mi vorrai sempre bene, mamma?”, un libro che racconta con tenerezza le emozioni di una mamma.

Il libro narra le domande che si pone il protagonista Ettore al suo papà per affrontare il viaggio della vita, li troviamo sulla sinistra del libro e sulla destra le risposte del papà, con frasi che arrivano al cuore di chi legge.

altra educazione possibileOggi vi parlo del libro dell’autrice e pedagogista Daniela Scandurra, Un’altra educazione è possibile, La risposta montessoriana ai bisogni dei bambini”,  pubblicato da Publistampa Edizioni.

Nella prefazione mi ha colpito un passo, il libro mostra a madri e padri come osservare e rispettare fin dalla nascita il tempo unico e non rinviabile di ogni bambino, come onorarne la crescita anziché imporre e programmare al suo posto.  È un testo che invita a comprendere che Montessori non è un metodo, ma uno stile di vita che può tramutarsi in uno strumento rivoluzionario per la relazione con il proprio figlio. Si tratta di uneducazione sentimentale, capace di trasformare il senso dell’essere genitore e dell’accoglienza della nuova generazione. La nostra società pensa poco al bambino e le sue necessità, ma seguendo tale approccio si offre al bambino l’opportunità di esprimersi per chi veramente egli è.  

educazione nella prima infanziaHo letto per la prima volta un libro per capire al meglio la pedagogia Steineriana, curiosa di scoprire i principi di tale approccio educativo anche perché nei miei dintorni non esistono scuole Waldorf. Il l libro si intitola  “Educazione nella prima infanzia in casa e all’asilo. L’esperienza degli asili Waldorf “ di Elisabeth M. Grunelius, della casa editrice Filadelfia.

Molto spesso al momento decisivo arriva un “NO” e tutto finisce con una delusione. Ecco allora entrare in causa premi o castighi, ossia strumenti di potere esterni e, con essi, la rinuncia all’elemento pedagogico vero e proprio.

topo dalla coda verdeAnche il Carnevale può essere un momento perfetto per genitori e bambini per leggere divertendosi insieme, oltre a travestirsi e mascherarsi! Un libro adatto a questi giorni allegri è  “Il topo dalla coda verde”, di Leo Lionni, pubblicato dalla casa editrice Babalibri. Autore di numerosissimi e pluripremiati libri per bambini (il libro Piccolo blu e piccolo giallo è il preferito mio e di mia figlia), è stato anche un designer, grafico, pittore, scultore ed illustratore. I suoi più famosi libri sono: Un colore tutto mio, Federico, Pezzettino, Un pesce è un pesce, Guizzino, La casa più grande del mondo, Il sogno di Matteo, Alessandro e il topo meccanico, Cornelio.  

Il libro è consigliato per i bambini dai 4 anni e ritroviamo il marchio di fabbrica dell’autore, in quanto è un testo denso che forse si presta ad essere letto più di una volta, per essere capito con pienezza anche dal piccolo lettore.  Vi sono grandi pagine illustrate con semplicità, raffiguranti i protagonisti, i topini e il loro habitat.

stella piccinaQuesta settimana recensisco un libro appena pubblicato dalla casa editrice Il Ciliegio. Sono due fiabe che affrontano i piccoli grandi problemi che i bambini possono mostrare. Raccontano delle difficoltà e paure, come elaborare i cambiamenti e diventare grandi, e come ritrovare la serenità dopo un periodo di confusione. Il libro si intitola, “Stella piccina va all’asilo Scimmietta Arianna e il Dottor Talpone”, dell’autrice Gabriella Arcobello e le illustrazioni di Cinzia Praticelli. Andiamo a vedere nel dettaglio di cosa si tratta.

FacebookTwitterGoogle Bookmarks