hands and feetLutto perinatale e allattamento

L'esperienza di perdere un bambino è qualcosa che nessuna donna o famiglia dovrebbe attraversare, eppure sono molte le mamme e i papà, che ogni giorno, si trovano ad affrontare questa dolorosa e difficile esperienza.

Milioni sono le “mamme invisibili”, che hanno perso prematuramente i loro bambini, e, ancora troppe, quelle che non sono state adeguatamente accompagnate nel loro percorso di puerperio e di elaborazione di quel lutto.

L’arrivo del latte e l'allattamento dopo l’interruzione prematura di gravidanza o la morte di un figlio costituiscono degli argomenti spesso trascurati dagli operatori sanitari, che si avvicendano nel percorso di assistenza durante un lutto perinatale. Accade così, che molte donne vengano dimesse senza risorse sufficienti, al fine di gestire consapevolmente ed efficacemente l’arrivo del latte, una volta tornate a casa.

Borsa si studioDurante questi anni ci è apparso davanti sempre più prepotentemente un dato fondamentale: per le Mamme del sud Italia è molto più difficile trovare una rete di supporto e di aiuto riguardo le tematiche dell’allattamento.
Spesso ci siamo ritrovate nella frustrante posizione di non poter andare oltre la rete virtuale, che assolutamente è di aiuto, ma certo non può sopperire in tutto e per tutto al rapporto personale, fatto di sguardi, di abbracci e di un linguaggio che va oltre le parole scritte e/o dette.

Ci siamo interrogate a lungo riguardo questa problematica, siamo riuscite con i nostri corsi a raggiungere tantissime Mamme, ma la rete di supporto al sud, rimane con delle maglie troppo larghe.

Per questo, motivo abbiamo deciso di istituire una Borsa Di Studio dedicata a Erica Collu, Madre meravigliosa, Moglie amorevole, Amica, Sorella, Donna fantastica.
Erica è stata una delle prime Peer Supporter in Allattamento di Custodi del Femminino e la passione con cui sosteneva le Donne che aveva vicino è stato d’insegnamento per tutte Noi!

Con questa iniziativa, a partire da Settembre 2019, l’associazione Custodi Del Femminino metterà a disposizione 3 posti gratuiti per 3 Mamme associate appartenenti alla Regione indicata.
Per ogni edizione del corso sarà scelta infatti una regione del sud diversa, così da riuscire, nel giro di poco, a stringere le maglie di questa rete Nazionale così importante per la Diade.

Il corso Peer Supporter in Allattamento in partenza a settembre 2019 riserva la borsa di studio alla Regione Sicilia.

I posti verranno assegnati tenendo conto dell’ordine cronologico delle domande di iscrizione, previa verifica dei documenti associativi.

 

Per info e iscrizioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Il Direttivo


buon attaccoIl modo in cui un bambino si attacca al seno è molto importante per garantire un'adeguato trasferimento di latte materno, così come per prevenire disagi e  ragadi materne.

E' interessante sapere che c'è stato un cambiamento di rotta sull'allattamento al seno, avvenuto molto tempo fa.

Un passaggio verso l' "asimmetrico".

 

Che cosa si intende per "attacco asimmetrico"?

Partiamo col dire che si è notato che, con un attacco asimmetrico, il bambino tende a ricevere più latte dal seno e la madre ha meno probabilità di avere i capezzoli indolenziti o, a seconda dei casi, è una posizione utile per supportare il processo di guarigione delle ragadi.

L'attacco asimettrico e la compressione del seno sono due strumenti che ogni mamma dovrebbe conoscere, per poterli eventualmente utilizzare a supporto del proprio percorso allattamento. 

allattamento e psicologia 2Per molte neo mamme, l'allattamento al seno è una parte significativa del legame con il proprio bambino. Recenti studi mostrano che questo legame profondo continua nel tempo, anche quando il bambino non è più allattato al seno, lasciando delle tracce indelebili nella relazione psicoemotiva tra mamma e figlio.

Secondo un recentissimo studio pubblicato lo scorso ottobre 2018 sulla rivista Developmental Psychology, tanto una donna allatterà al seno il suo bambino, quanto gli effetti di questo legame accompagneranno la loro relazione nel tempo.

"A disposizione della ricerca scientifica esisteva un precedente studio, che suggeriva un collegamento tra l'allattamento al seno e la precoce sensibilità materna, ma nulla indicava che avremmo continuato a vedere gli effetti dell'allattamento al seno, ben oltre il periodo in cui l'allattamento era terminato", sostiene l'autrice principale Jennifer M. Weaver, professore associato di psicologia scienza alla Boise State University.

poppate notturneQualcuno ti ha detto che il tuo bambino non ha più bisogno di poppare la sera dopo una certa età? 

Un’età che, ovviamente, varia spesso dall’interlocutore di turno...

Eppure la scienza ci conferma ciò che una mamma intimamente già sa, ossia che questo suggerimento non è fondato!

Perché? Perché ogni diade è diversa e questa differenza sostanziale influenza i bisogni del/la bambino/a anche in merito alle poppate notturne. 

Alcuni bambini hanno realmente e visceralmente bisogno di poppare durante la notte, a sei mesi, così come otto mesi e oltre. 

Per capire meglio il discorso, rivediamo insieme come funziona la produzione di latte.

FacebookTwitterGoogle Bookmarks