Header new 707x180

 

IMG 3788"Monet e Tina, il mio primo libro di economia", acquisto consigliato a tutti gli amanti dei libri pop up, per bambini dai 5 anni. Il testo é di Montse Junyent, ha pubblicato diversi libri per bambini che cercano di trasmettere uno sguardo etico e responsabile sulla società; illustrazioni di Lucia Serrano, pluripremiata illustratrice spagnola. 

Monet e Tina, é un primo grande libro di economia, con parti mobili, pop up e in salvadanaio da montare e da riempire. 
Insegna nel modo più divertente per educare al risparmio e all'economia, a comprendere il giusto valore del denaro, ma anche del lavoro e all'acquisto. Il salvadanaio da montare, in allegato al libro, sarà all'inizio solo un gioco divertente. Successivamente, diventerà un modo per conservare qualche soldino, per far capire al proprio figlio l'importanza del risparmio. 
 
Monet e Tina si ricordano all'ultimo momento  il compleanno della loro mamma e decidono di regalarle un cappello di paglia con un fiore rosso. Arrivati al negozio di cappelli si rendono conto di non avere il denaro per pagare, così corrono in banca: lì hanno un sacco di soldi, potranno racimolare un bel gruzzoletto! Ma la signora Centesimo spiega loro che tutti i risparmi custoditi in quel luogo sono stati guadagnati da altre persone...non possono affidarli a chiunque. E così Monet e Tina vanno al mercato per cercare un lavoro e comprare il regalo con i soldi ricevuti da Madama Chioccia. 
 
Il libro fornisce piccole informazioni di base all'educazione finanziaria, i nostri bambini scoprono che ogni cosa ha un prezzo e dal bancomat non escono soldi se prima non li abbiamo guadagnati, e portati in banca. I personaggi del libro stimolano l'acquisizione di valori e atteggiamenti sulla gestione del denaro, facilitando una corretta educazione al denaro, al risparmio e all'economia. 
L'educazione finanziaria si vive tutti i giorni, nei piccoli gesti quotidiani come quando la mamma paga il conto della spesa o il papà paga il benzinaio. 
Il denaro non é qualcosa di cui avere paura, bisogna soltanto imparare a gestirlo. 
 
Recensione a cura di : Roberta Filippone
 
IMG 3789
FacebookTwitterGoogle Bookmarks