Header new 707x180

 

IMG 4409“Amiamo gli alberi. Ci proteggono da sempre e si prendono cura di noi. Sono nutrimento…profumo…e medicina. Sono fonte di saggezza”.

 

Il libro di Vanina Starkoff, “ Un canto per gli alberi”, pubblicato dall’editore Il Leone Verde è un libro unico nel suo genere, il tema è assai originale. Un libro che mi ha suscitato grandi emozioni, anche perché le illustrazioni hanno regalato in mia figlia un grandissimo e luminoso sorriso!

La famosa illustratrice di tutto il mondo Starkoff, riceve nel 2010 il premio internazionale Compostela per il suo primo libro, Ballare sulle nuvole, tradotto in molto lingue. Ma questo libro non è di meno!

Il libro racconta dell’eventuale relazione di scambio tra uomini e alberi, del nutrimento che la natura ci offre; incantevole da sfogliare e da commentare insieme con i nostri bambini. L’autrice, con intensa sensibilità espone la violenza dell’uomo sull’ambiente, e le sofferenze subite dalle popolazioni legate alla natura. Il diboscamento eseguito per esempio per motivi commerciali causa lo sfruttamento eccessivo delle foreste, con l’effetto di riduzione delle aree verdi naturali della terra. Con sapienza e semplicità ci fa rivivere le emozioni di questa storia antica, che esiste da sempre, vale a dire che l’uomo prende ciò che non gli appartiene e distrugge la natura, e di conseguenza rende sempre più difficile la vita sulla Terra.

I bambini possono comprendere con questo libro l’educazione ambientale, capiscono il profondo legame tra esseri umani e la natura, insegnando il rispetto per l’ambiente, nella specie la salvaguardia della vegetazione e a far nascere in loro una coscienza ecologica.

“è così che abbiamo ricevuto in dono un altro segno d’amore, la compagnia di un nuovo fiore: il fiore della vita e del perdono”. È possibile però insieme ricostruire, far nascere una nuova natura da nuovi e giusti semi, tutti insieme nella stessa direzione. Dalla lettura emerge che con la forza ed armonia di tutte le creature della terra, sono capaci di ristabilire l’equilibrio e la convivenza smarrita.

Lo stile creato dall’autrice è poetico e pittorico, i disegni incredibili di Vanina colpiscono per la vivacità dei colori caldi contrastanti e luminosi. Troviamo sfondi astratti, anche con forme geometriche, che uniscono eleganza e semplicità nella trama del libro,  stimolando e catturando l’attenzione del bambino.

Il libro costruisce la fiducia da parte delle nuove generazioni della consapevolezza di saper perdonare, e di sperare per rendere il mondo rispettoso della natura e delle culture dei vari popoli.

“Amiamo gli alberi. Ci proteggono da sempre e si prendono cura di noi. Sono nutrimento…profumo…e medicina. Sono fonte di saggezza”.

 

Il libro di Vanina Starkoff, “ Un canto per gli alberi”, pubblicato dall’editore Il Leone Verde è un libro unico nel suo genere, il tema è assai originale. Un libro che mi ha suscitato grandi emozioni, anche perché le illustrazioni hanno regalato in mia figlia un grandissimo e luminoso sorriso!

La famosa illustratrice di tutto il mondo Starkoff, riceve nel 2010 il premio internazionale Compostela per il suo primo libro, Ballare sulle nuvole, tradotto in molto lingue. Ma questo libro non è di meno!

Il libro racconta dell’eventuale relazione di scambio tra uomini e alberi, del nutrimento che la natura ci offre; incantevole da sfogliare e da commentare insieme con i nostri bambini. L’autrice, con intensa sensibilità espone la violenza dell’uomo sull’ambiente, e le sofferenze subite dalle popolazioni legate alla natura. Il diboscamento eseguito per esempio per motivi commerciali causa lo sfruttamento eccessivo delle foreste, con l’effetto di riduzione delle aree verdi naturali della terra. Con sapienza e semplicità ci fa rivivere le emozioni di questa storia antica, che esiste da sempre, vale a dire che l’uomo prende ciò che non gli appartiene e distrugge la natura, e di conseguenza rende sempre più difficile la vita sulla Terra.

I bambini possono comprendere con questo libro l’educazione ambientale, capiscono il profondo legame tra esseri umani e la natura, insegnando il rispetto per l’ambiente, nella specie la salvaguardia della vegetazione e a far nascere in loro una coscienza ecologica.

“è così che abbiamo ricevuto in dono un altro segno d’amore, la compagnia di un nuovo fiore: il fiore della vita e del perdono”. È possibile però insieme ricostruire, far nascere una nuova natura da nuovi e giusti semi, tutti insieme nella stessa direzione. Dalla lettura emerge che con la forza ed armonia di tutte le creature della terra, sono capaci di ristabilire l’equilibrio e la convivenza smarrita.

Lo stile creato dall’autrice è poetico e pittorico, i disegni incredibili di Vanina colpiscono per la vivacità dei colori caldi contrastanti e luminosi. Troviamo sfondi astratti, anche con forme geometriche, che uniscono eleganza e semplicità nella trama del libro,  stimolando e catturando l’attenzione del bambino.

Il libro costruisce la fiducia da parte delle nuove generazioni della consapevolezza di saper perdonare, e di sperare per rendere il mondo rispettoso della natura e delle culture dei vari popoli.

IMG 4412

 

 

 

Recensione a cura di :

Roberta Filippone
Responsabile Nazionale del Progetto : "Leggimi ancora!"
FacebookTwitterGoogle Bookmarks