Header new 707x180

 

IMG 20161218 200714Le linee guida suggeriscono che l’alimento principale dei bambini per almeno 12 mesi di età sia il latte materno (o la formula) ma cosa succede dopo?

In media solo il 28% dei bambini prende ancora il latte materno fino all’anno e appena si superano i 12 mesi la percentuale scende al 9% fino ai 18 mesi.

Il latte nel secondo anno della vita :

Solo il 5% dei bambini è allattato secondo la raccomandazione dell'Organizzazione Mondiale della Sanità che consigliano l’allattamento al seno per due anni e oltre.

Così, la maggioranza dei bambini che dopo l’anno non beve più il latte materno con cosa dovrebbe sostituirlo?

Le risposte potrebbero sorprenderti!

# 1: i bambini non hanno bisogno di latte di proseguimento!

Nonostante la pesante commercializzazione da parte dei produttori e dei rivenditori, non ci sono benefici per continuare a utilizzare il latte di proseguimento nel secondo anno di vita.

Il latte di proseguimento, le bevande speciali o altri prodotti lattiero-caseari destinati ai bambini di 1 - 3 anni hanno inondato il mercato negli ultimi anni, tuttavia non esistono prove che siano necessarie o utili per soddisfare i requisiti dietetici.
Infatti, possono ridurre l'appetito e portare ad un ulteriore disinteresse nei prodotti alimentari.

Il latte di proseguimento è uno spreco di denaro?

Diciamo sempIicemente che i bambini a rischio di deficit nutrizionale hanno a disposizione forme migliori di queste bevande.

# 2: i bambini non hanno bisogno di bere il latte

Molti genitori si chiedono quanto latte di vaccino - o la sostituzione -  deve bere ogni giorno il loro bambino
Tuttavia, le linee guida alimentari per i bambini raccomandano solo 1 razione di latticini ogni giorno (una dimensione standard è di 250ml di latte, 40gm di formaggio, 200gm di yogurt). La maggior parte dei bambini soddisfa facilmente questo requisito dal cibo e non ha bisogno di bere latte.

I bambini che non possono o non mangiano per scelta familiare alimenti lattiero-caseari possono soddisfare l’apporto di calcio consumando cibi come mandorle, pesce con ossa morbide come sardine e salmone, tofu ecc. ecc.

# 3: i bambini non hanno bisogno di biberon

Continuare con l’uso del biberon una volta che gli incisivi superiori ed gli altri denti sono usciti,è associato ad un più alto rischio di problemi dentali.

I dentisti pediatrici consigliano ai bambini di lasciare il biberon il prima possibile - prima o intorno al primo compleanno è un buon compromesso.

Le linee guida dietetiche raccomandano anche che la formula infantile venga usata fino a 12 mesi circa.

# 4: i bambini non hanno bisogno di alternative al latte

Molte famiglie si rivolgono a bevande simili al latte, formate da noci o cereali, come latte di mandorle, latte di avena, ecc., Queste non sono essenziali nella nostra dieta e i bambini non dovrebbero essere “costretti” a consumare queste bevande.

Se si sceglie di includere queste bevande nella dieta familiare, è importante controllare l'etichetta per aggiungere calcio (almeno 100gm per 100ml) e porre attenzione ai livelli di zuccheri aggiunti.

# 5: i bambini non hanno bisogno di staccarsi dal seno.

Se tutto questo sembra un po’ strano e stai ancora allattando, è bene sapere che l'opzione più semplice di tutti è mantenere l’allattamento in corso!

Il valore dell'allattamento al seno nel secondo anno di vita e oltre è più che nutrizionale. A differenza delle alternative, il latte materno continua a sostenere il sistema immunitario individuale, fornire comfort e connessione a un bambino sempre più indipendente e offre una gamma di fattori non disponibili nei latti non umani.

Un bambino al seno ottiene una sorprendente quantità di nutrizione quotidiana senza problemi, pertanto è possibile concentrarsi sull'esplorazione dell'esperienza di mangiare cibi familiari senza soffermarsi troppo su ciò che mangiano - o non - mangiano!

L'Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda l'allattamento fino al secondo anno e oltre - quindi se ritieni che questo sia il meglio per  la tua famiglia, è bene sapere che puoi continuare fino a quando tu e il tuo bambino vorrete!

 

 

Articolo a cura di Maria Chiara Spadoni, Fondatrice Coordinamento Nazionale Peer Supporter Custodi del Femminino

 

 

Se hai bisogno di supporto in Allattamento, trova la Mamma Peer Supporter più vicina a te

Se vuoi diventare anche tu una Mamma Alla Pari/Peer Supporter in Allattamento, contattaci 

Se sei già una Mamma Alla Pari e ti interessa proseguire il tuo percorso di approfondimento, clicca qui

 

Fonti Articolo:

https://www.bellybelly.com.au/toddler/milk-in-the-second-year-of-life/
http://www.who.int/mediacentre/news/statements/2011/breastfeeding_20110115/en/
http://www.bellybelly.com.au/toddler/toddler-formula-7-things-you-need-to-know/
http://www.bellybelly.com.au/toddler/is-toddler-formula-a-waste-of-money/
https://www.eatforhealth.gov.au/sites/default/files/files/the_guidelines/n55a_australian_dietary_guidelines_summary_book.pdf
http://www.who.int/mediacentre/news/statements/2011/breastfeeding_20110115/en/
http://www.custodidelfemminino.it/index.php?option=com_content&view=article&id=46:7-benefici-dell-allattamento-al-seno-prolungato&catid=9&Itemid=101

FacebookTwitterGoogle Bookmarks