Header new 707x180

 

Secondo un nuovo studio, ricevere l’anestesia epidurale durante il parto può aumentare la possibilità della madre di incorrere in problemi nell’allattamento o di cadere nella depressione postnatale.
La nascita è un evento fisiologico e quando ci troviamo a deviare da questa normalità e a dover intervenire incorriamo nel rischio di una maggiore possibilità di complicanze.

Quando le donne si trovano a partorire in un ambiente favorevole a seguire la loro innata istintività e con un supporto che le aiuti fisiologicamente al parto, ci troviamo di fronte a meno interventi esterni di natura medica e di conseguenza a potenziali minori complicazioni.
Naturalmente anche la più naturale delle funzioni corporee alle volte necessita di interventi, ma dovrebbe avvenire solo quando i benefici superino chiaramente i rischi, ciò è un’eccezione,  non la regola.


La nascita è anche un momento emotivamente carico e quando sentiamo parlare di rischi tutte le nostre scelte possono essere messe in discussione perché vogliamo sapere che stiamo facendo la cosa migliore per noi e per il nostro bambino.
Ma gli studi non sono emotivi, né personali, sono fatti per fornirci informazioni concrete che ci aiutino a valutare quali sono le scelte migliori per noi e a prepararci per i possibili effetti collaterali  nel momento in cui decidiamo che in un intervento i benefici superino i rischi.


Cosa ha dimostrato lo studio?


Lo studio condotto su 6.410 madri in 59 paesi ha riscontrato un aumento della depressione post partum e  una diminuzione del tasso di allattamento al seno nelle madri che avevano partorito con l’epidurale. I ricercatori hanno anche preso in considerazione altri fattori che possono aumentare nelle puerpere il rischio di DPP, tra cui una storia di pregressa depressione, il fatto che sia stata vittima di violenza sessuale, lo status scio-economico e altro ancora. Ha inoltre rilevato che le madri che avevano percepito il loro parto come lungo e complicato erano ad aumentato rischio di DPP.


Questo studio contraddice gli studi precedenti che non avevano rilevato alcuna correlazione tra la DPP e la difficoltà dell’allattamento con il tipo di interventi effettuati durante il parto. Questo accade perché è il primo studio che prende in considerazione un così grande numero di donne rispetto all’uso dell’epidurale e controlla correttamente anche gli altri fattori di rischio.
Lo studio è stato pubblicato d esperti di fama mondiale nel loro campo tra cui Kathleen Kendall-Tackett  (phd,ibclc,fapa)Thomas W.Hale (phd),insieme a Zhen Cong (phd).
Il dottor Thomas Hale è professore di pediatria presso la Texas Tech University School of Medicine ed è il direttore esecutivo dell’ InfantRisk Center e Associate Dean della ricerca, è considerato uno dei più importanti esperti nell’ambito della farmacologia perinatale.


Questo significa che le donne non dovrebbero in nessun caso usare l’epidurale?


Ogni nascita è unica.


Le esigenze di ogni donna e di ogni bambino sono le più varie; questo studio non dimostra che l’epidurale non dovrebbe mai essere utilizzata ,ma è un modo per comprendere al meglio il suo impatto e per prendere decisioni in modo consapevole ed informato.
Il dottor Kendall-Tacket spiega :”Il significato del nostro studio è che, anche dopo che abbiamo controllato tutti gli altri fattori di rischio, l’epidurale è ancora uno dei più alti rischi di DPP. Per una madre l’epidurale può essere  la scelta giusta, ma  non dobbiamo pensare che tale scelta non abbia delle conseguenze.
Dovremmo quindi dare maggior supporto alle madri che hanno scelto l’epidurale per quanto riguarda la DD e l’allattamento. […]”
Essere a conoscenza degli studi rende le donne e gli operatori sanitari più consapevoli e dovrebbe far in modo che possano essere implementate altre risorse naturali e meno invasive per fare si che la partoriente abbia una più vasta scelta di possibilità per affrontare il dolore del travaglio e del parto.

 

Fonti:


http://www.ingentaconnect.com/content/springer/clac/2015/00000006/00000003/art00002
http://www.bellybelly.com.au/birth/epidural-increases-risks-pnd-breastfeeding-troubles/

FacebookTwitterGoogle Bookmarks