Header new 707x180

 

www.mondadoristore.itPsicomotricista, Insegnante di pilates e Life Coach. Si occupa di benessere, movimento e di attività’ psico-corporee.
Il suo interesse verso il corpo come strumento di relazione e comunicazione emotiva e' nato nel 1994, anno in cui  ha intrapreso il percorso di studi in Psicomotricitaà. In seguito ha proseguito su questo cammino integrandolo con altri percorsi formativi tra cui la meditazione, la pratica Reiki e le tecniche di rilassamento psicosomatico.
Nel 2010 ha conseguito la certificazione di insegnante di Pilates Matwork e, con la pratica e l'insegnamento, ha creato nel 2015 il Metodo Consapevole, un programma di approccio al corpo che ha la funzione di contenere tutte le conoscenze che fanno parte della sua formazione corporea, compreso anche la metodologia del  life coaching metacorporeo.

Lavora a Milano e a Imperia e si occupo di formazione a distanza.
L’autrice definisce il suo libro un viaggio che potremmo suddividere in tre parti: una prima in cui vengono descritti luoghi, paesaggi, emozioni che dobbiamo imparare a riconoscere e conoscere nel nostro percorso, affronta così il concetto di consapevolezza ponendo l’attenzione sul corpo , che definisce “luogo delle nostre emozioni” “strumento per accedere alla mente” , in cui evidenzia l’importanza della sinergia che deve crearsi tra  corpo e mente e di quanto fondamentale sia l’atteggiamento mentale per il raggiungimento della felicità . Si sofferma sulla necessità di prestare attenzione al nostro corpo proprio in virtù dei cambiamenti a cui il tempo lo sottopone, sottolineando la necessità di ascoltarlo al fine di potenziarlo, imparando ad utilizzare ed economizzare le energie che in lui fluiscono .
Ci troviamo poi nella seconda fase “la preparazione della valigia ” dove la scrittrice ci indica una ad una le cose necessarie da mettere nel nostro bagaglio per intraprendere il viaggio.
Ci suggerisce così di portare  : “Calma “ ogni cosa ha il suo tempo , “pazienza” al fine di accettare tutti i lati di se sia quelli in luce che quelli in ombra , “Capacità di meravigliarsi” di fronte alle semplici cose della vita, “responsabilità” delle proprie azioni , “leggerezza” per non prendersi troppo sul serio , “coraggio” di cambiare e infine “spazio” per ciò che impareremo lungo il camminino.
Ritiene che il punto di partenza per iniziare il percorso verso la consapevolezza siamo noi, e cosi ci prende per mano e ci conduce nelle tappe nella terza fase ,il viaggio vero e proprio : si parte con il respiro espressione di ciò che siamo, ci fa soffermare sulla semplice pratica del camminare ricordandoci come “ le emozioni sono energie che si muovono dentro al corpo” e di come muovendo il corpo muoviamo anche le nostre emozioni ; di come l’equilibrio è uno stato del movimento e di come lo si possa trovare ponendosi in ascolto del nostro corpo; per poi concludere facendoci osservare che dobbiamo imparare a lasciare andare e far spazio al nuovo, nel mezzo tanti luoghi da conoscere e scoprire, prendendosi il giusto tempo, fermandosi per un pò in ognuno al fine di comprenderne appieno l’utilità, ad ogni sosta ci consiglia un esercizio diverso da mettere in pratica per far nostro quel nuovo luogo scoperto dentro di noi .
Un libro fluido, scorrevole , ma da leggere lentamente come ci suggerisce la stessa Boschi ,soffermandosi ogni capitolo a riflettere , senza fretta , così da far nostre riflessioni e consigli e perchè no sperimentarli, tornando alla fine a casa con qualche consapevolezza in più.

 

Articolo a cura di : Alessia Pugliese Responsabile Nazionale dell'area Movimento Olistico e Fitness Olistico per Asdc Custodi del Femminino

Se volete saperne di più riguardo la mediazione e la consapevolezza corporea scrivete a :
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

FacebookTwitterGoogle Bookmarks