Header new 707x180

 

L’uso dell’aromaaromaterapiaterapia può risultare molto utile nelle donne in gravidanza e durante il travaglio, per combattere soprattutto lo stress mentale, fisico e la fatica che comporta questa delicata fase della vita. Da molti anni è stato provato con successo il ricorso all'aromaterapia durante la gravidanza, in sala parto e in alcuni casi anche sui neonati. Gli operatori usano negli ospedali gli oli essenziali per lenire i dolori durante il travaglio, per rassicurare la neomamma se ci sono delle ansie,per aiutare il processo delle doglie e per rendere l’ambiente confortevole e sereno.

 

L’odorosità degli oli essenziali è la loro caratteristica più evidente, ovvero la capacità del nostro sistema olfattivo di rilevarli come odori/profumi. Il profumo viene percepito ed immagazzinato nella memoria, infatti il nostro olfatto è in grado di metterci in contatto con la nostra sfera più primitiva e istintuale dove risiede una memoria ancestrale ricca di collegamenti emotivi legati alla sensorialità più profonda, quella data dal gusto e dall’olfatto.

Per la medicina ayurvedica il naso rappresenta la porta del cervello e della coscienza!

Tutti gli oli essenziali devono essere diluiti in un olio di base (in genere si consigliano 10 gocce di olio essenziale in 50 ml di olio di mandorle dolci, olio di germe di grano, olio di jojoba o baobab).

Esistono alcune essenze consigliate per combattere i problemi più comuni in gravidanza e durante il travaglio :

Per lenire il malessere e la nausea: si possono prendere i flaconcini da annusare con o.e. di pompelmo, arancio, limone oppure menta piperita.

Per interrompere le contrazioni premature:Lavanda, maggiorana (diluito in olio di jojoba)

Nei primi mesi di gravidanza sono adatti i seguenti oli essenziali per massaggi sulla zona inguinale e sull'addome: Mandarino, lavanda, camomilla romana, neroli, legno di rosa (diluito in olio di mandorla dolce oppure in olio di jojoba)

Per prevenire le smagliature e per il seno: Lavanda, pompelmo, neroli, rosa (diluiti in olio di mandorla dolce, olio di jojoba oppure olio di rosa canina)

Alcuni oli essenziali che possono provocare le contrazioni per indurre naturalmente il travaglio: Cannella, garofano, zenzero (diluito in olio di jojoba o mandorla)

Per un massaggio rilassante dell'osso sacro: Mandarino, ginepro, rosmarino, (diluito in olio di jojoba oppure benefico anche in forma di una compressa calda da applicare localmente)

Olio da massaggio contro i dolori, per il rilassamento e il rafforzamento durante il travaglio:Lavanda, salvia sclarea, angelica, gelsomino, ylang-ylang, mandarino (diluito in olio di jojoba)

Salvia sclarea : è un antidolorifico specifico per il dolore del travaglio. NON dovrebbe mai essere usato in gravidanza.

Gelsomino: è principalmente un facilitatore del parto, ma anche analgesico e antispasmodico, rafforza le contrazioni, calma ed energizza.

Lavanda: aumenta la forza delle contrazioni e riduce la sensazione di panico,è un analgesico, antidepressivo, sedativo.

Rosa: Antidepressivo, sedativo e un tonico uterino. Incoraggia ad una respirazione calma e profonda.

Neroli (fiori di arancio amaro): aggiungere due gocce su un tessuto e inalare per ridurre la paura, lo stato di apprensione o l’ansietà.È un antispasmodico, un ipnotico leggero, uno stimolante e un tonificante cardiaco e circolatorio.

 

Fonti:

www.maitreya-natura.com

www.curvedicrescita.com

immagine tratta da www.curarsialnaturale.it

FacebookTwitterGoogle Bookmarks