Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque elemento del sito, acconsenti all’uso dei cookie.

Stampa


buon attaccoIl modo in cui un bambino si attacca al seno è molto importante per garantire un'adeguato trasferimento di latte materno, così come per prevenire disagi e  ragadi materne.

E' interessante sapere che c'è stato un cambiamento di rotta sull'allattamento al seno, avvenuto molto tempo fa.

Un passaggio verso l' "asimmetrico".

 

Che cosa si intende per "attacco asimmetrico"?

Partiamo col dire che si è notato che, con un attacco asimmetrico, il bambino tende a ricevere più latte dal seno e la madre ha meno probabilità di avere i capezzoli indolenziti o, a seconda dei casi, è una posizione utile per supportare il processo di guarigione delle ragadi.

L'attacco asimettrico e la compressione del seno sono due strumenti che ogni mamma dovrebbe conoscere, per poterli eventualmente utilizzare a supporto del proprio percorso allattamento. 

 

 

Vediamo ora la posizione.

Con l'attacco asimmetrico, il mento del bambino è contro il seno, ma il naso no. Il bambino copre più dell'areola con il labbro inferiore rispetto al labbro superiore

 

E perché un attacco asimmetrico può essere più efficace di un altro definibile, a sua volta, "asimmetrico"?

Ce lo mostrano le immagini! Come potete vedere, il bambino in questa foto ha un attacco asimmetrico, il mento è contro il seno, il naso no. Il bambino ha gran parte del seno in corrispondenza della mascella e le gengive inferiori e la lingua.

 

Nella foto 2, il bambino fa il contrario - il naso tocca il seno e il mento no. L'attacco è superficiale.



In quest'ultimo attacco, la mascella superiore non si muove, quindi la stimolazione del seno non è efficace dato che la mascella inferiore e la lingua sono attaccate in modo molto superficiale al seno. Inoltre, la lingua del bambino stimola il capezzolo, non il tessuto mammario. La situazione peggiora ulteriormente in caso di frenulo corto ove  la lingua del bambino non può stimolare bene il tessuto mammario.

 

 

Particolarità.

Ci sono frequenti casi di madri - la cui produzione di latte iniziale (all'avvio) è abbondante - che intorno al 3o o 4o mese riscontrano atteggiamenti nei loro bambini riconducibili ad un flusso rallentato.  In concreto, i bambini tirano il seno, si agitano e si lamentano tra una poppata e l'altra, spesso succhiano le dita per la maggior parte del tempo; in alcuni casi possono persino rifiutare di prendere il seno, soprattutto durante il giorno.

E tutto questo può accadere nonostante l'allattamento al seno del bambino sia esclusivo e la loro crescita sia adeguata. Questa dinamica rende difficile per le madri e per molti addetti al supporto in allattamento, pensare che la produzione sia calata - una diminuzione chiaramente da rapportarsi alla copiosa fornitura di latte che la madre aveva all'inizio (e non in termini assoluti).


A causa del continuo aumento di peso registrato, a molti di questi bambini viene solitamente diagnosticato un "reflusso o un'allergia. Ecco perché è sempre importante guardare l'intero quadro (e non solo singoli dati). 

A molte di queste madri, poi, viene detto che l'attacco è perfetto, cosa che aumenta la confusione.

 

Perché l'attacco fa la differenza?

Più profondo (o "migliore") è l'attacco del bambino al seno, meglio sarà per la Diade.



Il dolore durante l'allattamento è segno che c'è qualcosa da sistemare nell'attacco e nella dinamica della poppata.

Se la poppata causa dolore , quasi sempre, l'attacco del bambino non è ottimale.

Anche le infezioni da Candida ("mughetto"), troppo spesso diagnosticate incidentalmente, sono dovute ad un problema di fondo, poiché la Candida non cresce sulla pelle sana:  il danno al capezzolo e all'areola inflitto da un attacco subottimale è il problema di base che viene troppo spesso ignorato e deve essere sistemato come soluzione primaria nel trattamento della Candida, o in caso di lesioni al capezzolo. 

In aggiunta, migliore è l'attacco, maggiore sarà la quantità di latte materno che il bambino riceverà.

 

Se hai dubbi relativi al vostro percorso di allattamento, chiedi supporto!

Ricorda, tu sei compentente, fidati delle tue intuizioni materne e dei messaggio del/la tuo/a bambino/a!

 

 

Traduzione non ufficiale cura di Samantha Mazzilli Peer Supporter Coordinamento Custodi Del Femminino e resp. progetto Mamme Per Mano

Revisione di Marika Novaresio, responsabile progetto Allattamento 

 

SE HAI BISOGNO DI SUPPORTO IN ALLATTAMENTO, CONTATTA LA PEER SUPPORTER/MAMMA ALLA PARI PIU' VICINA A TE 

SE VUOI DIVENTARE ANCHE TU UNA PEER SUPPORTER E DARE SOSTEGNO IN ALLATTAMENTO, CLICCA QUI: Peer I Livello  -  Peer II Livello



Fonte:

The Asymettric Latch: https://ibconline.ca/the-asymmetric-latch/

Foto All Rights reserved Jack Newman, MD, FRCPC, 2017, 2018