lanascitatralemani 700x244

 

vbac niceSi sente sempre dire che l'induzione in caso di VBAC sia controindicata. 

Partiamo col dire che è falso. 

Questo è un tipico esempio di disinformazione che si verifica quando demonizziamo aprioristicamente tutte le pratiche di induzione, piuttosto che fare una differenza interna.

È importante usare un linguaggio chiaro e specifico quando parliamo di nascita perché c'è molta confusione. 

 

Innanzitutto, è possibile indurre un VBAC

 

Per essere chiari, l' induzione consigliata dal punto di vista medico in un VBAC non è controindicata.. 

L’ACOG afferma chiaramente nelle sue ultime linee guida VBAC (3) che "l'induzione rimane un'opzione" per una mamma che pianifica un VBAC, eseguita tramite il catetere di Pitocin o Foley. 

L' inserto del farmaco di Pitocin (2) afferma "Tranne che in circostanze insolite, l'ossitocina [Pitocin] non deve essere somministrata nelle seguenti condizioni" e quindi elenca "precedenti interventi chirurgici maggiori sulla cervice o sull'utero incluso il taglio cesareo". Tuttavia, nonostante la prassi convenzionale, un precedente taglio cesareo non è elencato nella sezione controindicazioni. Inoltre, l'inserto del farmaco riconosce il valore dell'assistenza personalizzata:

La decisione [di usare Pitocin in una donna con un precedente taglio cesareo] può essere presa solo valutando attentamente i potenziali benefici che l'ossitocina può fornire in un dato caso contro il potenziale - raro ma definito per il farmaco- di produrre ipertonicità o spasmo tetanico.

Ciò è in linea con le ultime raccomandazioni VBAC dell' ACOG (3) in cui si afferma: "Il rispetto per l'autonomia del paziente supporta l'idea che i pazienti debbano accettare maggiori livelli di rischio".

Questa è un'informazione che una donna deve tenere in considerazione per prendere una decisione informata, se si trova di fronte a una condizione medica che implica la necessità che il bambino debba nascere prima piuttosto che dopo, ma non nei successivi 15 minuti. 

Indurre, avere un parto cesareo o aspettare un parto spontaneo di fronte a un vero problema medico è una decisione che la mamma deve prendere in collaborazione con il suo professionista sanitario di riferimento, basato sulla valutazione dei rischi, benefici e delle varie opzioni.

Leggendo solo alcuni frammenti del foglio illustrativo di Pitocin o alcune citazioni chiave di un articolo anti-induzione, si perde l'intero quadro della questione (proprio come avviene quando, al posto di leggere tutto un libro, si sfoglia solo qualche pagina sparsa qua e là)

 

Eppure, la disinformazione persiste

Ok, ora sappiamo che l'induzione rimane un'opzione considerabile anche in base al foglio illustrativo di Pitocin e per l'ACOG  nel contesto del rispetto dell'autonomia del paziente. 

Ora diamo un'occhiata ad alcune citazioni, raccolte proprio negli ultimi due giorni, da sei persone diverse. 

La disinformazione è dilagante:

"Pitocin è CONTROINDATO per vbac per il rischio di rottura uterina"

"Ho pensato che non fosse sicuro usare pitocin con un vbac."

"Un Vbac non dovrebbe mai essere indotto!"

"Non è sicuro per via delle nascite chirurgiche precedenti. "

"Non dovrebbe indurre con un VBAC."

"Mai e poi mai avere un'induzione, specialmente con un vbac !! Oh mio Dio. aumenta drasticamente le possibilità di rottura uterina!!  Se non conosci i rischi legati alle induzioni, specialmente nei vbac, evitare di dare consigli! Pitocin è completamente controindicato nel caso di vbac, sono abbastanza sicura che lo dica anche il foglio illustrativo. "

"Stai davvero cercando di sostenere che l'induzione del travaglio su un VBAC è OK ??? WOW ... non è basato sulle evidenze. Ogni studio condotto mostra un chiaro aumento del rischio associato all'induzione del travaglio e alla rottura. La scelta è tua, ma penso che ogni donna abbia il diritto ad una scelta INFORMATA e chiaramente la tua non lo è"

Notare il tono di questi commenti. Non c'è spazio per la negoziazione. La sensazione è che si stiano riferendo solo a induzioni elettive od a tutte le induzioni?

 

Non travisiamo i fatti

L’induzione può avere la sua ragion d’essere, proprio come ogni altro intervento medico. Ogni scelta ben informata e consapevole deve essere rispetta. E’ importante tutelare il diritto ad un’informazione corretta e consapevole, evitando di fare disinformazione.

E' importante:

Non travisare ciò che dice ACOG (1) o il foglio illustriativo di Pitocin (2).

Non travisare i rischi di Pitocin elencando un miscuglio di complicazioni senza tassi o citazioni.

Non dire cose che possono essere smentite facilmente, come il fatto che indurre i VBAC sia contro le evidenze scientifiche

Non minare il diritto fondamentale all'autonomia della donna (5) perpetuando il mito, che ogni induzione, anche se medicalmente indicata, sia sbagliata.

 

Induzione medicalmente indicata = scelta

Le persone (professionisti e non) non apprezzano che il fatto di candidarsi ad un’induzione medicalmente indicata sia un'opzione valida e considerabile.

Così arriviamo allo sterile scontro tra induzione versus ulteriore cesareo. 

 Eliminando l'opzione dell'induzione, le donne sono aprioristicamente obbligate ad andare incontro ai potenziali i rischi (6) collegati ad un ulteriore taglio cesareo. 

 

"L'induzione è sbagliata" e l'autodeterminazione della persona.

Le persone che sostengono che "l'induzione è sempre sbagliata" non comprendono le implicazioni delle loro affermazioni.  Schierandosi aprioristicamente contro le induzioni, includendo anche le induzioni clinicamente indicate, si sta effettivamente sostenendo la necessità di più cesarei, violando il consenso informato e l'autonomia del paziente. 

Una donna, se la condizione specifica lo consente, deve avere diritto di accesso al VBAC.

Ognuno di noi è direttamente chiamato a sostenere ed a tutelare il consenso informato (proprio ed altrui) nonché il principio di autodeterminazione.

Per questo è importante ragionare sulle evidenze scientifiche, piuttosto che sentenziare sulla base di un generico “sentito dire”. 

Speriamo che questo modus operandi si diffonda, custodendo la nascita, una alla volta...

 

Tra i vari strumenti utili, siamo felici di mettere a tua disposizione le Linee Guida NICE (versione aggiornata 2019), traduzione non ufficiale in italiano da Elena Bonanno e Lola Marco Gisbert, revisione a cura di Marika Novaresio

 

Clicca qui per visionarle:

Può anche essere utile dare un'occhiata alle  Linee Guida sul VBAC - RCOG (versione aggiornata ottobre 2015)

 

 

 

 

Risorse citate

  1. Kamel, J. (2010, Jul 21). ACOG issues less restrictive VBAC guidelines.Retrieved from VBAC Facts: https://www.vbacfacts.com/2010/07/21/acog-issues-less-restrictive-vbac-guidelines/
  2. JHP Pharmaceuticals LLC. (2012, Sept). Pitocin official FDA information, side effects and uses.Retrieved from Drugs.com: http://www.drugs.com/pro/pitocin.html
  3. American College of Obstetricians and Gynecologists. (2010). Practice Bulletin No. 115: Vaginal Birth After Previous Cesarean Delivery. Obstetrics and Gynecology, 116(2), 450-463. Retrieved from Our Bodies Our Blog: http://www.ourbodiesourblog.org/wp-content/uploads/2010/07/ACOG_guidelines_vbac_2010.pdf
  4. Kamel, J. (2012, May 27). Myth: VBACs should never be induced.Retrieved from VBAC Facts: https://www.vbacfacts.com/2012/05/27/myth-vbacs-should-never-be-induced/
  5. Kamel, J. (n.d.). Legal stuff.Retrieved from VBAC Facts: https://www.vbacfacts.com/category/vbac/legal-stuff
  6. Kamel, J. (2012, Dec 9). Why cesareans are a big deal to you, your wife, and your daughter.Retrieved from VBAC Facts: https://www.vbacfacts.com/2012/12/09/why-cesareans-are-a-big-deal-to-you-your-wife-and-your-daughter/
  7. Kamel, J. (2012, Dec 7). Some people think I’m anti-this/ pro-that: My advocacy style.Retrieved from VBAC Facts: https://www.vbacfacts.com/2012/12/07/some-people-think-im-anti-thispro-that-my-advocacy-style/
FacebookTwitterGoogle Bookmarks