Header new 707x180

 

4f2c342774d7b0ab2acd2d5144d4f0bcImmaginate di aspettare un'ospite, un'amica/o, che alloggerà da voi per un pò di tempo.

Avete una camera da preparargli nell'attesa che arrivi... la camera è vuota.
Iniziate a mettere su un progetto sognando e immaginando come diventerà la camera.

Sarà divertente e creativo dipingere le pareti, scegliere i colori, degli oggetti magari anche inutili per abbellire la stanza, mettere su delle tende colorate...
Poi iniziate a pensare che un bel letto comodo potrebbe far piacere, e magari delle coperte per riscaldarlo, dei cuscini che lo facciano sentire comodo, e per finire dei fiori sul comodino... vi sentite proprio amorevoli, soddisfatte e creative.

 

Ma... qualcosa inizia a cambiare, forse la sensazione che non arriverà nessun ospite, non ora... vi sentite nervose per tutto il lavoro fatto inutilmente.

A pensarci bene quelle tende sarebbero state meglio di un altro colore... abbiamo fatto tanto ma nessuno ha potuto apprezzare quei comodi cuscini, anche i fiori sul comodino stanno appassendo...
E' giunto il momento di buttare quei fiori, morti.

Ci sentiamo di voler ripulire quella stanza, un pezzo alla volta, svuotarla, con un po’ di tristezza per ciò che non è stato, e un po’ di entusiasmo per ciò che sarà… per ricominciare una nuova preparazione, nell'attesa che arrivi un altro, nuovo, ospite.
Questo è quello che avviene nella donna ogni mese, a ogni ciclo.

Il tuo corpo si prepara per l’arrivo di un eventuale embrione, si rende accogliente, e quando comprende che non arriverà nessuno quel mese, che non c’è stato nessun concepimento, si lascia andare allo sfaldamento dell’endometrio, fino alla mestruazione, con la quale ripulisce l’ambiente che aveva preparato… per un nuovo ciclo.

E si ricomincia.
Sappiamo bene però che il corpo fisico non è indipendente dal resto della donna.

Questa ciclicità si manifesta in diversi aspetti del suo essere, dal pensiero irrazionale al concreto quotidiano.

Articolo a cura di Laura Capossele, Ostetrica ed Educatrice Mestruale®

 

QUI PUOI TROVARE L'EDUCATRICE MESTRUALE PIU' VICINA A TE!

VUOI DIVENTARE EDUCATRICE MESTRUALE?

 

 

FacebookTwitterGoogle Bookmarks