Header new 707x180

 

lutto perinataleInternational Babyloss Awareness Days: la settimana internazionale della consapevolezza sulla morte dei bambini durante e dopo la gravidanza

Tra il 9 e il 15 Ottobre ricorre la Settimana Internazionale della consapevolezza sulla morte dei bambini durante e dopo la gravidanza (Baby Loss Awareness Days). In quei giorni, sono molte le associazioni che, in tutto il mondo, si uniscono in una settimana di eventi e manifestazioni dedicati al lutto perinatale e alle famiglie che hanno perso un bambino durante o dopo la gravidanza.

I primi Baby Loss Awareness Days, sono nati circa 30 anni fa, per mezzo dell’impegno e della volontà delle associazioni di genitori statunitensi ed inglesi; attualmente questi giorni “speciali” vengono celebrati in moltissimi Paesi, tra cui l’Italia.

Tra gli obiettivi principali di queste giornate vi sono dare la possibilità a tutti i genitori di ricordare “in modo intimo e dedicato” la memoria dei loro bambini, attraverso piccoli gesti, che possono essere condivisi con altre mamma, papà e famiglie, che hanno attraversato il dolore del lutto perinatale. Grazie alla dedizione e il movimentarsi di alcune importanti associazioni locali e nazionali, durante la “Giornata mondiale della consapevolezza sulla perdita perinatale e infantile” del 15 Ottobre è organizzata una Wave of light, ossia l’accensione di un’Onda di luce che, alle ore 19 locali e per la durata di un’ora, illumina e attraversa la nostra nazione in contemporanea con moltissimi stati in tutto il mondo.

Il 15 Ottobre non è soltanto un giorno dedicato al ricordo: celebrando la memoria, diffondendo una cultura del rispetto e del dialogo attorno al lutto perinatale, si sostengono la consapevolezza e la diffusione di informazioni corrette e pertinenti, rivolte agli operatori e alla società intera. Il 15 Ottobre è, in tal senso, il giorno in cui le famiglie possono apertamente rendere partecipe la collettività del processo di elaborazione del lutto, del significato della perdita e degli strumenti per poter affrontare la sofferenza, attribuendo un significato, anche sociale, profondo e costruttivo a ciò che è stato.

E’ il giorno in cui queste mamme e questi papà provano a “rompere” il muro di silenzio, che ancora circonda il lutto perinatale: un giorno, in cui chi ha perso un bambino può sentirsi meno solo. Iniziative, momenti di dialogo ed eventi che attraversano le nostre città, affinché il lutto perinatale non resti un tabù, ma diventi un dolore condiviso, possa essere narrato, compreso ed affrontato insieme.

I Baby Loss Awareness Days rappresentano una settimana dedicata anche alla “prevenzione primaria e secondaria”, in cui poter diffondere una cultura della salute e della sicurezza in gravidanza, informando rispetto ai rischi e le patologie più diffuse, nonché al riconoscimento dei segnali di patologia, al monitoraggio dell’andamento corretto della gestazione e al controllo consapevole dei movimenti fetali.

Una settimana, quella del 9-15 Ottobre, a testimonianza di come genitori, famiglie e associazioni possano collaborare tra di loro e in sinergia con le istituzioni, che accolgono in prima istanza queste famiglie e i loro bambini nel percorso di accompagnamento alla perdita, con la finalità di tutelare la salute bio-psico-sociale.

Il 15 ottobre alle ore 19 accenderemo una candela, illumineremo le nostre case e, insieme, formeremo un’Onda di luce, a ricordo dei bambini che abitano i nostri cuori, le loro mamme, papà, sorelline e fratellini.

Custodi del Femminino gestisce il gruppo fb “Genitori tra cielo e terra” nella speranza di offrire un luogo accogliente per le mamme, i papà e le famiglie che stanno affrontando la perdita di un bambino e di una bambina: per promuovere informazioni corrette, supporto e speranza, a tutela della vita.

 

Articolo a cura di : Dott.ssa Claudia Proserpio,psicologa clinica e perinatale, psicoterapeuta a indirizzo psicoanalitico

www.awarenessdays.com

www.ciaolapo.it

www.babyloss.info

FacebookTwitterGoogle Bookmarks