Header new 707x180

 

allattamento e carieL'allattamento è erroneamente accusato di vari malefici: dalla caduta dei capelli nel post partum, alla minore tonicità del seno ad altri fatti che semplicemente accadono durante l'allattamento, ma non a causa di esso.

Tra le varie critiche contro il latte materno spunta anche il discorso sulla formazione delle carie.

Il latte materno causa davvero le carie?

Bisogna smettere di allattare, almeno durante la notte, dopo una "certa età" del bambino/della bambina?

Scopriamo insieme cosa ci dicono le ricerche scientifiche.

 

Punto n° 1: L'allattamento prolungato può aumentare il rischio di carie (ma c'è ben altro)

Troverete ricerche che mostrano come la durata dell'allattamento sia associata ad un rischio aumentato di sviluppare carie.

Troverete ricerche che indicano il contrario.

Troverete ricerche che dicono che non ci sono evidenze in merito.

Una bella confusione, eh?

Hanno tutti ragione, in un certo modo. Continua a leggere per capire il perché.

 

Punto n° 2. I Batteri causano le Carie

Alcuni batteri (come lo Streptococcus mutans e lo Streptococcus sobrinus), causano carie. Questi batteri si nutrono di zuccheri e producono un acido che consuma lo smalto e altera il Ph.  Questo processo può far insorgere le carie.

La flora batterica orale di alcune persone presenta uno svariato numero di questi batteri. Di conseguenza coloro che, per varie ragioni personali ed intrinseche, ne hanno di meno, tendono a sviluppare meno carie, pur esponendosi alla stessa quantità di zuccheri.   

 

Punto n° 3. Il latte materno non causa carie.

La componente principale del latte materno è il lattosio, uno zucchero che, prima di essere assorbito, è scisso, in presenza dell’enzima lattasi (prodotto dall’orletto a spazzola dell’intestino tenue), in glucosio galattosio.

Dal momento che le carie si nutrono di zucchero, ha senso pensare che il latte materno causi le carie, giusto?

Sbagliato!

Come potete notare, la scissione del lattosio avviene nell’intestino del bambino/della bambina e non in bocca, vicino ai denti.

In aggiunta, il latte materno non altera il Ph, né danneggia lo smalto.

Ricerche mostrano che le proprietà antibatteriche del latte materno, dovute alla lattoferrina, inibiscono la proliferazione di batteri che causano le carie.

Qual è quindi il legame tra allattamento prolungato e carie?

 

Punto n° 4. Sono lo zucchero e il latte materno insieme, il Vero Problema!

Il reale rischio di sviluppare carie nasce quando il latte materno e cibi o bevande zuccherate vengono a contatto insieme, nella bocca.

Se la bambina/il bambino consuma alimenti zuccherati e non cura regolarmente la propria igiene orale, pezzetti di zucchero rimarranno in bocca. Quando poi la stessa bambina/lo stesso bambino popperà, questi rimasugli si mescoleranno al latte materno, causando le conseguenze di cui abbiamo parlato.

 

Punto n° 5.  No Problem. C'è un modo per ridurre il rischio di carie.

E...no, non è interrompere l'allattamento, neanche quello notturno.

 

Ecco alcuni consigli utili:

 

Lavare regolarmente i denti. Spazzolare e passare il filo interdentale è plausibilmente il modo migliore per mantenere i denti puliti e sani. Con questa premura si rimuovono residui di cibo, evitando la loro interazione/reazione con il latte materno.  

Prediligere l'acqua, come bevanda.

L'acqua, oltre a dissetare e a apportare numerosi benefici, aiuta a rimuovere pezzi di cibo trai i denti ed a mantenere la bocca pulita dalle sostanze che determinano la proliferazione batterica

Evitare o ridurre il consumo di cibi zuccherati e raffinati.

L'educazione alimentare è un elemento fondamentale all'interno del percorso di crescita.

La salute inizia da lì.

Se stai allattando, non c'è bisogno di interrompere per via del timore delle carie.

 

Sii proattiva sulle misure di igiene orale,

proprio come dovremmo fare  tutte/i, a prescindere dall'allattamento!

 

Grazie all'allattamento, hai l'occasione di ampliare i benefici in termini di salute della tua bambina/del tuo bambino!

Pensa alla grande protezione che stai dando, tramite il tuo latte, e pensa all'importante insegnamento di vita che stai donando con dolcezza, accompagnando la tua bambina/il tuo bambino nell'interiorizzazione di pratiche di benessere (cura dell'igiene orale, educazione alimentare, ecc.)

E' un investimento per il presente e per il futuro!

Le mamme sono il motore della salute e del cambiamento dell'intera collettività!

 

 

Fonti:

Articolo rivisitato da http://www.bellybelly.com.au/breastfeeding/breastfeeding-and-cavities/

Bibliografia scientifica:

Roland R. Arnold, James E. Russell, William J. Champion, Michael Brewer, and Joseph J. Gauthier, Bactericidal Activity of Human Lactoferrin: Differentiation from the Stasis of Iron Deprivation, Infect Immun. 

Springer Publishing Company, Breastfeeding and Dental Caries Looking at the Evidence, Clinical Lactation, Volume 4, Number 1, 2013, pp. 12-16(5).

Benjamin W. Chaffee, DDS, MPH, PhDcorrespondenceemail, Carlos Alberto Feldens, PhD, Márcia Regina Vítolo, PhD, Association of long-duration breastfeeding and dental caries estimated with marginal structural models, June 2014Volume 24, Issue 6, Pages 448–454.

Investigation of the role of human breast milk in caries development

 

FacebookTwitterGoogle Bookmarks