Header new 707x180

 

Secondo un nuovo studio, ricevere l’anestesia epidurale durante il parto può aumentare la possibilità della madre di incorrere in problemi nell’allattamento o di cadere nella depressione postnatale.
La nascita è un evento fisiologico e quando ci troviamo a deviare da questa normalità e a dover intervenire incorriamo nel rischio di una maggiore possibilità di complicanze.

L’uso dell’aromaaromaterapiaterapia può risultare molto utile nelle donne in gravidanza e durante il travaglio, per combattere soprattutto lo stress mentale, fisico e la fatica che comporta questa delicata fase della vita. Da molti anni è stato provato con successo il ricorso all'aromaterapia durante la gravidanza, in sala parto e in alcuni casi anche sui neonati. Gli operatori usano negli ospedali gli oli essenziali per lenire i dolori durante il travaglio, per rassicurare la neomamma se ci sono delle ansie,per aiutare il processo delle doglie e per rendere l’ambiente confortevole e sereno.

 

Streptococco in gravidanzaLo streptococco beta emolitico del gruppo B (SGB) è un’infezione batterica che colpisce il canale vaginale e/o rettale. Questa colonizzazione è riscontrabile nel 25% delle donne sane. A dire il vero ogni donna, uomo o bambino/a può essere colonizzato dallo Streptococco B senza sviluppare alcun sintomo, in base ad una diffussione senza significative differenze geografiche tra i paesi sviluppati e quelli in via di sviluppo.

Durante la gravidanza, questa colonizzazione può aumentare il rischio neonatale di sviluppare l’infezione, tramite trasmissione verticale durante il parto.

spinte nel partoSiamo cresciute con immagini di parti operativi,

educate per lo più dai film con scene di travagli in posizione litotomica, luci da sala operatoria e l'immancabile figura che detta la cadenza del "spinga, respiri, spinga,...".

La moderna percezione socio-culturale della Nascita è questa.

Così ce ne parlano i media, così viene richiesto in molti contesti.

Noi donne di oggi dobbiamo ristabilire da sole la sintonia con le nostre risorse interiori:

Rottura precocePuò capitare che le membrane (“le acque”) si rompano senza che il travaglio si avvii spontaneamente, in un tempo ravvicinato (ossia senza la contestuale presenza di regolari contrazioni uterine).

Quando questo accade, può sorgere il rischio di infezione materna e/o neonatale.

Le infezioni neonatali sono rare e potenzialmente dannose, tanto da richiedere un ricovero in terapia intensiva neonatale.

 

FacebookTwitterGoogle Bookmarks