Header new 707x180

 

Libero apprendimentoColtivare l'amore per l'apprendimento pone le basi nella fiducia.

Avere fiducia che i figli e le  figlie sappiano cosa imparare, quando farlo e come farlo.

In veste di genitori, solitamente, non c'è nessuna perplessità nell'abbracciare questa visione dell' apprendimento durante i primi (due, tre) anni di vita del/la  bambino/a, per esempio quando imparano a stare in piedi, a camminare, a parlare, e a fare molte altre cose importanti e difficili, con poco o nessuno aiuto esterno.

Questi primi Saggi e Incontaminati anni di vita, ci possono insegnare molto anche sui principi che regolano l'apprendimento.

Conosbach agrrimonyciamo i Fiori di Bach:

I fiori di bach rientrano nei rimedi naturali, in particolare nella categoria della floriterapia,una terapia dolcissima e senza alcuna controindicazione,che usa il messaggio energetico e vibrazionale di alcuni fiori selezionati agendo su diversi piani  e livelli (fisico ed emotivo ad esempio).
Di libri, siti e articoli sui fiori di Bach,negli ultimi anni se ne trovano tantissimi e questo dato, a parer nostro, è assolutamente positivo!

Il dott.Bach credeva che tutti dovessero utilizzare i suoi fiori e potessero farlo da autodidatti.

le tre metaforeEsistono tre metafore, in particolare, associate all'apprendimento.

Argomentazioni tautologiche e a vicolo chiuso nelle quali tutti/e noi, prima o poi, ci imbattiamo.

Vediamole.

 

 

 

bambino svogliato dsaRegna una particolare confusione nell'ambito dell'istruzione.

Si suppone che capire sia sinonimo di interesse e che tutto ciò vada a braccetto con l'apprendimento.

Sfatiamo questo mito: capire non significa essere interessati e, allo stesso modo, non significa interiorizzare un apprendimento.

L'interesse e l'apprendimento pongono le proprie radici nella personalità.

 

Lautocorrezione nei bambini"Spesso mamma mi segnalava la mancanza di accenti o di punteggiatura nei miei testi.

Io restavo ermetico di fronte a queste osservazioni , fatte senza insistenza e con

 la sottesa fiducia che sarebbe giunto il momento in cui avrei iniziato a mettere, 

di mio, gli accenti e le virgole."

Igiene NaturaleParliamo di Igiene Naturale (detta anche Elimination Communication, o, semplicemente, E.C.)

Di cosa si tratta?

Si tratta della vita senza pannolino! Attenzione, non si parla di spannolinamento, bensì proprio di vita senza pannolino!

Possibile?

Certamente, con alcune precisazioni.

“Il Rebirthing è la capacità che consente di respirare energia così come lo si fa abitualmente con l’Aria. E’ una forma di pranayama che aiuta a liberarsi dall’inquinamento del pensiero distruttivo”

Cit. Leonard Orr

           

1412104278bimbo e bimbaIl 19 agosto sul The Washington Post è stato pubblicato un articolo scritto da Carol Black intitolato "What the modern world has forgotten about children and learning,"  [“Ciò che la società moderna ha dimenticato sui bambini/sulle bambine e l’apprendimento”].  

In base a quanto spiega Black, gli americani alfabetizzati, all’epoca dei Padri Fondatori, leggevano regolarmente testi difficili e imparavano a farlo tramite diverse fonti e risorse, una delle quali era il sistema scolastico del tempo. 

Black specifica: “Erano in grado di leggere perché, in un contesto sociale alfabetizzato, non è affatto difficile trasmettere questa conoscenza l’uno/a all’altro/a. Quando le persone vogliono davvero acquisire un’abilità, essa diventa virale.  Non puoi fermarla, neanche opponendosi con tutte le forze.”

Black prosegue sottolineando che si tratta del medesimo meccanismo che ha permesso la diffusione dell'uso dei computer: “Non sappiamo usare il computer perché l’abbiamo appreso a scuola, ma perché abbiamo voluto imparare ad usarlo e siamo stati liberi di imparare con gli strumenti e le strategie migliori, ossia scegliendo quelle adatte a noi."

Child biting“Col passare del tempo i bambini acquistano l’impulso a mordere. 

Questo è l’inizio di qualcosa che ha una straordinaria importanza. […]

La madre può osservare tranquillamente il bambino durante questo stadio, in cui talvolta viene distrutta dal bambino stesso, se ne è a conoscenza e può difendersi senza fare ritorsioni e senza diventare vendicativa. In altre parole, essa ha un compito da svolgere quando il bambino morde, graffia, le tira i capelli e calcia, il compito di sopravvivere. Il bambino farà il resto.

FacebookTwitterGoogle Bookmarks