Header new 707x180

 

profumo di mamma“Giulia vuole regalare un profumo alla mamma…ma lei non riesce a trovarne uno che sappia di lei”.

L’albo illustrato contenente questa frase si intitola  “Profumo di mamma”, editore Libraria, consigliato dai tre anni.

Scritto da Sonia Bonutto ed illustrato da Michela Occhi.

La scrittrice scomparsa prematuramente nel luglio 2017 era una maestra scrittrice, insegnante di Scuola Primaria, formatrice per promuovere la lettura ad alta voce e aveva scritto diversi libri per bambini. La pittrice ed illustratrice Occhi, con la tecnica dell’acquarello ha dato vita al senso e alle parole del testo, rendendo perfettamente l’idea del messaggio morale che volevano farci arrivare. Le immagini sono delicate, facendo breccia nel cuore di chi legge, capace di incantare e far sorridere i bambini.

copertina manuale di filosofia coi bambiniHo assistito ad un laboratorio “Filosofia coi Bambini” della bravissima dott.ssa Marianna Carrara del team di questo approccio educativo originale. I bambini ascoltavano e osservavano senza staccare gli occhi di dosso, rispondevano alle sue domande con soddisfazione, ma soprattutto hanno utilizzato la loro immaginazione, lasciandosi guidare dal dialogo che si era venuto a creare.

Con una semplice domanda, “cos’è un cucchiaio?” i bambini hanno iniziato a rispondere seguendo le loro idee, quindi il cucchiaio può essere grigio, di metallo, forma arrotondata e hanno inventato a cosa serve, si può chiamare Leopoldo ma viene riconosciuto solo dalla famiglia della dott.ssa Marianna (compreso il cane!), e se capita di andare al ristorante il cameriere non può conoscere cos’è un Leopoldo. Insomma, i bambini sono rimasti affascinati dagli interrogativi posti dal filosofo coi bambini, con la voglia di rispondere con una soluzione giusta ma seguendo le loro linee di immaginazione. Si era creato uno spazio libero da pregiudizi, all’interno del quale vi erano solo le fantasie e i pensieri  dei bambini. 

“Manuale di Filosofia Coi Bambini”, di Carlo Maria Cirino, editore Safarà, spiega in dettaglio questo approccio alla didattica della filosofia nella scuola dell’infanzia e primaria. 

è un libroLe nuove tecnologie sono una presenza diffusa e costante nella vita di tutti noi, della nostra quotidianità.

Al lavoro, scuola, tra le vie delle città e nelle nostre case veniamo a contatto con una molteplicità di “schermi” sofisticati ed interattivi, infatti i nostri bambini conoscono fin da piccoli il cellulare e la televisione, anche perché noi stessi li teniamo continuamente in mano e il grande schermo copre ogni angolo delle nostre case.

E’ un libro” di Lane Smith, pubblicato dalla casa editrice Rizzoli, è un albo illustrato che può essere prezioso per far capire che la tecnologia fa parte della nostra vita, ma leggere arricchisce la vita. Questo libro è un elogio della lettura, amare i libri per insegnare ad amarli ma nello stesso tempo dobbiamo andare incontro ai cambiamenti ( in questo caso tecnologici), che si evolvono sempre di più giorno dopo giorno.  

copertina compagni di viaggioDurante la lettura del libro che sto ora recensendo, mi arriva una chiamata e mi dicono che se ne è andata una persona a me cara. C'è stato un insieme di sentimenti e questo libro mi ha aiutato a riflettere su certi temi che a noi genitori possono e devono farci riflettere.

Con il passare delle pagine, l’autrice si sofferma anche sull’aspetto di perdere una persona, e mi ritrovo in queste parole “una persona amata ci ha lasciato a un certo punto della nostra vita, facendosi credere che il viaggio in due sia sempre destinato ad interrompersi. Se però guardiamo questo evento con altri occhi potremo accorgerci che in realtà non si è trattato di un viaggio interrotto ma di una missione compiuta! Ci siamo accompagnati per un tratto di strada e questa esperienza ci ha permesso di crescere ed acquisire saggezza”.

Il libro si intitola “Compagni di viaggio, come adulti e bambini insieme possono aiutarsi a guarire”, dell’autrice Elena Balsamo, pubblicato dall’editore Il Leone Verde.

una zuppa cento per cento strega

Il 31 ottobre è la festa di Halloween, una festa globalizzata che non ci appartiene, ma ogni anno anche in Italia viene ricordata principalmente dai piccini, pronti a travestirsi!

Anche la sera di Halloween è un’occasione per leggere un bel libro, mettendosi seduti e leggendo ad alta voce in modalità “brividi”. Consigliato è un libro, ricco di vera magia e fantasia, Una zuppa cento per cento strega”, di Quitterie Simon e Magali Le Huche, pubblicato dalla casa editrice Clichy Edizioni. Quest’ultima è una giovane illustratrice che ha conquistato le case editrici, pubblicando più di trenta albi illustrati per bambini.

tutti a tavola

Tutti a tavola”  è uno dei tanti libri per bambini del famoso autore Richard Scarry, edito da Mondadori, consigliato dai tre anni. 

È stato uno dei grandi autori di letteratura per bambini e ragazzi, le sue storie raccontano in modo buffo e semplice il mondo reale, per questo è stato descritto come l’autore che non scrive i suoi libri, ma li disegna.  Le illustrazioni di questo libro sono dei personaggi classici di Richard Scarry, animali antropomorfizzati, che lavorano, indossano abiti, guidano l’automobile e cucinano. Lo scopo delle storie è sempre istruttivo, i libri sono pensati per insegnare operazioni matematiche e vocaboli, funzionamento di oggetti e macchine.  Alla conclusione di questa storia divertente, troviamo dei giochi per bambini per imparare a leggere e contare.

Un figlio e ho detto tutto“Insomma, è arrivato il momento di fare un figlio; quando mi ricapita una donna così? E soprattutto, quando le ricapita di trovare me, con la voglia di fare un figlio?”

Da pochi giorni è stato pubblicato da Mondadori il libro tanto atteso dalla coppia più divertente del web, Alice Mangione e Gianmarco Pozzoli, meglio noti come The Pozzolis Family, “un figlio e ho detto tutto

La loro pagina Facebook viene seguita da oltre 447 mila persone, i loro video  sulla quotidianità di coppia e di genitori vengono visualizzati e commentati assiduamente. Le loro vicissitudini, racconti e consigli si trasformano in una divertente guida di famiglia, si sorride e ride sorvolando i momenti no della giornata. La stessa idea viene seguita dal loro libro, narrato da entrambe le voci, femminile da compagna e madre, e maschile da compagno e padre, con un spiccato senso di umorismo. Ovviamente, i lettori si aspettano un prosieguo della loro vita in quattro!

Cosa fanno le mamme quando i bambiniI nostri piccoli ci chiedono cosa facciamo quando vengono lasciati a scuola? C’è un libro che può fare al caso nostro!

Il titolo rende bene l’idea che viene narrata nelle pagine,  “Che cosa fanno le mamme quando i bambini sono alla scuola materna?”, di Libby Gleeson e Leila Rudge, pubblicato dalla casa editrice, la Margherita edizioni, consigliato dai tre anni.

Le illustrazioni di questo libro sono state create con acquarello, matite colorate e collage; le immagini sono semplici creando una visione rassicurante, anche perché ritraggono la quotidianità della scuola e del lavoro.

Un albo illustrato che viene letto con naturalezza, di giornate messe a confronto tra le pagine a sinistra, quelle delle mamme al lavoro, e a destra, quelli dei bambini in asilo.

Ogni giorno, di mattina presto, un gruppo di mamme e papà accompagnano a scuola i propri figli, salutano e sia allontanano.

poi la mamma torna“Nella nostra società sembra normale fare finta di niente, reprimere le emozioni che riteniamo negative, dire ai bambini di non piangere, di non fare i capricci, di sparire dalla nostra vista finché non avranno imparato a comportarsi bene senza disturbare i grandi”.

 

Questa frase è tratta dal libro “Poi la mamma torna”, gestire il distacco senza sensi di colpa di Alessandra Bortolotti pubblicato da Mondadori.

La Bortolotti, psicologa ed autrice di molti libri, anche questa volta ha centrato uno degli argomenti più spinosi di noi mamme, il distacco dal proprio bambino. Direi che è un manuale per saper gestire questi momenti di distacco e di comunicazione efficace con i bambini di ogni età.

Prima di leggere questo libro, ho voluto farmi un’idea dei nidi e scuole d’infanzia del mio paese. Con dispiacere, nessuno ha parlato dell’inserimento, bisogna lasciare il bambino e andarsene, e se il bambino piange e cerca la mamma?

 

zeb e la scorta di baciSettembre, mese di nuove scoperte ed avventure per i nostri figli per il rientro a scuola, o di un inserimento al nido, oppure semplicemente passeranno delle ore in compagnia dei nonni o babysitter.

Un libro può essere d’aiuto in questi casi, consigliato per l’argomento è “Zeb e la scorta di baci”,  di Michel Gay pubblicato da Babalibri, che racconta i temi del distacco dai genitori, solidarietà e condivisione. Inoltre, può essere letto dagli educatori, come storia per l’accoglienza per rendere meno traumatico l’ambientamento.

Questo albo illustrato può accompagnare l’autonomia emotiva dei nostri bambini attraverso la comprensione ed incoraggiamento per affrontare le difficoltà della vita, con una “scorta di baci…Ci sono baci sufficienti per addormentarti e svegliarti tutti i giorni"

i fantastici libri volanti di Mr Morris Lessmore“I libri agitarono le pagine e Morris Lessmore volò via. E mentre volava, ritornò giovane come in quel giorno lontano in cui li aveva incontrati per la prima volta”.

 

Queste parole sono tratte dall’albo pubblicato da Rizzoli nel 2012, a seguito del cortometraggio d'animazione, vincitore del Premio Oscar 2012. William Joyce è illustratore e autore americano, ha scritto e illustrato oltre cinquanta libri per ragazzi e le sue opere sono apparse più volte sul New Yorker, è collaboratore Pixar, Dreamworks e Disney. Inoltre, ha partecipato alla creazione dei personaggi di Toy Story.

FacebookTwitterGoogle Bookmarks