quando sarò grandeUn albo illustrato dedicato al papà e da cui emergono sentimenti forti come la protezione, attaccamento e fiducia in sé stessi è Quando sarò grande”, di Astrid Desbordes e Pauline Martin, pubblicato dalla casa editrice La Margherita.

Della stessa casa editrice è stato pubblicato un altro albo illustrato, “Mi vorrai sempre bene, mamma?”, un libro che racconta con tenerezza le emozioni di una mamma.

Il libro narra le domande che si pone il protagonista Ettore al suo papà per affrontare il viaggio della vita, li troviamo sulla sinistra del libro e sulla destra le risposte del papà, con frasi che arrivano al cuore di chi legge.

 

“e se il fiume è troppo grande? Domanda Ettore.

Se il fiume è troppo grande, risponde il papà, prendi la rincorsa e salta”.

C4484673 FFC4 4B8B 8FC1 CCEAB3CB7DA5

 

 

Le domande iniziano con “e se”, come ogni bambino incuriosito dal mondo che lo circonda chiede insistentemente il perché di ogni cosa che si presenta davanti a lui, come Ettore che si pone degli interrogativi e chiede al papà di risolverli.

Le illustrazioni sono di grande efficacia comunicativa per la semplicità degli elementi. Sono delicate immagini di alberi, animali e paesaggi. Si nota la scelta grafica e stilistica della figura del papà presente all’inizio dell’albo, insieme a suo figlio che guardano l’orizzonte e alla fine, quando il bambino si trova davanti a lui, pronto a continuare la sua vita da viaggiatore.

 

 

 

 

Il papà protegge, incoraggia il figlio a superare gli ostacoli perché ha fiducia in lui, anche quando si rialza dopo una caduta, senza nascondere le lacrime oppure se si è tristi, basta fare due passi e la gioia tornerà.  

e se ho paura? Domanda Ettore.

Se hai paura, risponde il papà, non lasciare che vinca”.

 

I6304692C 2835 44AC 9568 7DF424836B22l papà non ha paura di vedere il bambino allontanandosi tra le onde del mare, campagne e città.  Infatti, il bambino è un personaggio dinamico, capace di trasformarsi lungo il percorso narrativo delle risposte del papà, al mare di notte al rosa del sorgere del sole, in groppa del cane tra gli alberi fitti del bosco, tra il fango e le stelle, passeggiando soli e trovandosi con qualcuno accanto.

 “e se mi perdo? Domanda Ettore.

Se ti perdi, risponde il papà, troverai un’altra strada”.

 

 

 

 

74D5A171 4700 4B55 8248 08635EB2D9D1

 

Ettore e il suo papà insegnano ai lettori, grandi e piccini, che la nostra vita è un lungo viaggio e non si deve avere fretta, ma goderci di ogni istante che ci riserva, dobbiamo assaporare momenti belli e bui, con la consapevolezza  “anch’io me ne andrò lontano, quando sarò grande? chiede Ettore. Anche più lontano, se lo vorrai, risponde il papà”. 

 

 

Recensione a cura di:

Roberta Filippone

Responsabile Nazionale del Progetto : "Leggimi ancora!"

Ass. Custodi del Femminino

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

FacebookTwitterGoogle Bookmarks